Qual è la differenza tra olio di oliva e olio extravergine?

L’olio d’oliva è uno degli elementi più importanti nella dieta mediterranea. Condimento indispensabile per insalate e pietanze utilizzato sia a crudo sia in cottura.

Ciononostante quando si legge sull’etichetta la dicitura Olio Extravergine di Oliva, non sempre si ha così chiara la differenza tra olio di oliva e olio extravergine di oliva.

Per quali ragioni un olio extravergine è meglio, dal punto di vista qualitativo, nutrizionale e organolettico di un comune olio d’oliva?

Ciò che fa la vera differenza tra olio di oliva e olio extravergine è il metodo di produzione.

L’olio extravergine di oliva è l’unico olio ricavato dalla spremitura del frutto delle olive con processi meccanici. E’ un succo puro con un carattere e un’identità definita.

Di contro l’olio di oliva è ottenuto tramite raffinazione dell’olio vergine di oliva, quindi con l’utilizzo di solventi o con coadiuvanti ad azione chimica o biochimica, oppure dalla miscela di oli di oliva vergini e oli di oliva raffinati.

Pertanto si può riassumere che la sostanziale differenza tra olio di oliva e olio extravergine è che si tratta di due prodotti ben differenti , con l’olio d’oliva di una qualità decisamente inferiore sotto tutti i punti di vista.