Quali sono i benefici dell’aceto di mele? Usi e proprietà curative

L’aceto di mele è un condimento che si ottiene dalla fermentazione del sidro o del mosto di mela.Ha un’origine davvero antichissima: pare lo consumassero già gli antichi babilonesi e gli egizi e, secondo la citazione di Ippocrate, era consumato nella Grecia classica. I Romani lo diluivano nell’acqua realizzando una bevanda molto rinfrescante chiamata Posca, in cui l’aceto neutralizzava gli agenti patogeni contenuti nell’acqua.

Il procedimento per ottenere l’aceto di mele è molto simile a quello dell’aceto di vino. Dopo aver pressato le mele, il succo ottenuto (dolce poiché ricco di zucchero) si trasforma tramite fermentazione alcolica in aceto grezzo all’interno di fermentatori a temperatura controllata. Successivamente, vengono aggiunti particolari batteri che trasformano l’alcol in acido acetico; viene poi filtrato per eliminare i residui del frutto e renderlo più limpido.

L’aceto di mele, di solito, è di colore giallo intenso, e all’occhio appare più torbido rispetto all’aceto di vino tradizionale, con alcuni sedimenti sul fondo, componenti del frutto da cui deriva.

È ottimo come condimento di insalate e verdura cruda o per marinare carni o pesce, nonché come conservante alimentare.

La sua provenienza da un frutto come la mela rende l’aceto di mele ricco di proprietà terapeutiche. Andiamo a scoprire quali sono e come questo prodotto possa diventare parte integrante di una dieta sana.

L'aceto di mele è ottimo non solo in uso in cucina ma anche per la nostra salute

Le proprietà nutrizionali dell’aceto di mele e gli effetti benefici sull’organismo

Secondo uno studio dell’Istituto Clinico Humanitas, 100 millilitri di aceto di mele contengono circa 21 calorie e sono così composti:

L’aceto di mele contiene quindi minerali come fosforo, ferro, magnesio e soprattutto calcio e potassio. Tra questi ultimi, in particolare, il calcio rafforza il cuore e le difese immunitarie, mentre il potassio favorisce il funzionamento dei muscoli.

Tra le proprietà benefiche dell’aceto di mele, in virtù della sua composizione, si segnalano forti proprietà antimicrobiche e antiossidanti.

Contiene anche la pectina, una fibra idrosolubile in grado di proteggere cellule e vasi sanguigni, che riduce il livello di colesterolo nel sangue oltre ad aumentare il livello di sazietà

Inoltre, la presenza di batteri che preservano la microfibra intestinale aumenta i benefici dell’aceto di mele.

Per questo, e per il suo limitato apporto calorico, l’aceto di mele è particolarmente indicato in tutte le diete a regime calorico ristretto, in sostituzione a condimenti decisamente più grassi.

Non contiene colesterolo e quindi può essere assunto anche da chi soffre di problemi cardiovascolari. Il suo sapore, meno acido dell’aceto di vino, si presta bene anche per chi soffre di acidità di stomaco.

È un ottimo alimento per chi soffre di iperglicemia, dato che non blocca l’assorbimento dell’amido al 100% ma ne riduce l’ingresso nel sangue.

L'aceto di mele è un potente alleato per la nostra salute perché apporta numerose proprietà nutrizionali al nostro organismo oltre a dare gusto e sapore alle nostre pietanze.
L’aceto di mele è un potente alleato per la nostra salute perché apporta numerose proprietà nutrizionali al nostro organismo oltre a dare gusto e sapore alle nostre pietanze.

L’aceto di mele non fa bene però all’organismo solo a livello nutritivo, ma anche per le sue proprietà curative.

Fin dall’antichità erano parse subito ben chiare le sue caratteristiche antibatteriche e antimicotiche.

Ancora oggi, l’aceto di mele è annoverato tra i rimedi della nonna come disinfettante e può essere utilizzato, come mostrano alcuni recenti studi, nel trattamento di vari tipi di infezioni come onicomicosi (funghi alle unghie, mani e piedi), contro i pidocchi, le verruche e nelle infezioni alle orecchie .

Le sue proprietà disinfettanti fanno sì che venga consigliato come rimedio casalingo anche per combattere laringiti e mal di gola, specie se diluito in acqua oppure assunto vaporizzato tramite aerosol, visto che permette di sciogliere l’ostruzione delle narici e di eliminare i batteri. Allo stesso modo, un bicchier d’acqua in cui si diluiscono due cucchiaini di aceto di mele può alleviare il sintomo della tosse, specie notturna.

Inoltre, è un rimedio naturale anche per il mal di denti, se cotto e utilizzato per fare dei gargarismi nel punto dolente. Questo perché l’aceto di mele, secondo alcuni studi, aiuta l’organismo a integrare calcio.

Infine, l’aceto di mele risulta un validissimo alleato, totalmente naturale, per la bellezza.

Ultimamente, l’uso di prodotti a base di aceto di mele naturale è decisamente aumentato anche nel campo della cosmesi.

Alcune ricerche cliniche hanno rivelato infatti che i suoi acidi sono un buon rimedio contro pelle secca ed eczemi, così come brufoli o acne giovanile, aiutando a riequilibrare il pH naturale della pelle.

Nella tradizione popolare, inoltre, l’aceto di mele può aiutare anche a prevenire la caduta dei capelli. 

Integrare l’aceto di mele in un regime alimentare equilibrato: perché scegliere prodotti di qualità

Il limitato apporto calorico dell’aceto di mele, unito al suo sapore e alla sua bassa acidità, lo rendono un condimento leggero e ideale praticamente in tutti i tipi di dieta.

È molto importante però scegliere un prodotto di qualità.

Si consiglia infatti l’uso di aceto di mele biologico e non filtrato, ottenuto da tutte le componenti della mela (buccia, polpa e torsolo) lasciato fermentare con i filamenti di queste parti, che meglio esprimono le proprie qualità nutrizionali.

L'aceto di mele cotogne di Pojer e Sandri
L’aceto di mele cotogne di Pojer e Sandri

L’aroma delicato e fruttato dell’aceto di mele lo rende un ingrediente molto versatile per diverse preparazioni.

Al di là del suo più classico utilizzo, come condimento di insalate, può essere utilizzato per sfumare risotti al posto del vino, per preparare salse dal sapore particolare che accompagnino carni o pesce, oppure per insaporire verdure cotte e persino dolci e altra frutta.  

Al di là del suo utilizzo come condimento, per donare un buon sapore ai piatti che si stanno preparando, la sua ricchezza di vitamine e sali minerali ne consigliano l’assunzione anche fuori dai pasti, un cucchiaino ogni mattina diluito in acqua, oppure prima dei pasti, di modo da facilitare la digestione.

Come abbiamo visto, gli usi dell’aceto di mele sono molteplici e i suoi benefici per la salute non dipendono solo dalle sue proprietà nutrizionali, ma anche dai suoi effetti curativi e benefici. L’importante è scegliere sempre un prodotto di qualità, prediligendo aceti di mele realizzati con materie prime pregiate e lavorati a regola d’arte dai migliori produttori.

Copyright © 2022 OlivYou Magazine by OLIVYOU S.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.