Giorgio Tamaro e la cultivar Rumignana

Nel borgo angioino di Colletorto, in provincia di Campobasso, si trovano gli oliveti di Giorgio Tamaro, unico produttore al mondo di Rumignana: cultivar famosa per il particolare gusto amaro e piccante dalla quale nasce l’omonimo extravergine monovarietale dal fruttato intenso.
Quasi sconosciuta nel nostro Paese la Rumignana è invece diventata famosa in Giappone.

Il comune collinare di Colletorto

Colletorto, noto per la bellezza della torre Angioina del 1300, è un grazioso borgo adagiato su un colle circondato dal verde perenne di oliveti secolari , ed è considerato una piccola capitale dell’olio in quanto a biodiversità. Da solo, infatti, rappresenta la metà della produzione dell’olio regionale del Molise.

Il numero delle piante è di circa 850, composto principalmente dalle tre varietà autoctone “Oliva Nera di Colletorto”, “Rumignana” e “Cazzarella”, quest’ultima considerata oliva da mensa.

Tamaro
Il territorio agricolo

La storia di Tamaro

La tradizione oliandola ha inizio verso fine ottocento dal nonno gi Giorgio, Teodoro. Negli anni venti i figli Antonio e Pasquale ampliarono l’azienda agricola con un nuovo uliveto.

Infine, a inizio anni duemila, continuando nel solco della tradizione dei propri avi, Giorgio coadiuvato dai figli Antonio e Giuseppe, reimpianta una vecchia Cultivar autoctona “Rumignana” che prima era presente in modo sporadico.

La realtà agricola

L’azienda comprende circa 4 ettari distribuiti in varie contrade poste ad una altitudine tra 300 e 550 metri s.l.m in agro di Colletorto CB.

Da sempre i Tamaro sono orientati ad una agricoltura sostenibile, di qualità, ma soprattutto rispettosa dell’ambiente in cui operano. Gli oli extravergine di Tamaro infatti sono tutti biologici.

La lavorazione del terreno avviene tramite erpicatura solo una volta l’anno. Le piante vengono allevate a vaso policonico, il sesto di impianto è disposto per la maggior parte a 6 x 6 il resto è a disposizione libera.

Il raccolto avviene a mano e con l’ausilio di agevolatori elettrici, l’olio viene estratto entro 12/24 ore con impianto a ciclo continuo a temperatura controllata.

Tamaro
L’extravergine Rumignana raggiunge il Giappone

Gli oli extravergine di oliva

Olio extravergine biologico Colle d’Angiò

Dall’oliva nera di Colletorto nasce il monocultivar biologico Colle d’Angiò, dal fruttato medio.  All’olfatto si offre deciso e avvolgente, ricco di sentori vegetali di erba fresca falciata, carciofo, e cicoria di campo, cui si aggiungono nette note di mandorla verde, con toni di erbe balsamiche quali menta, basilico e salvia.

In cucina si abbina perfettamente ad antipasti di fagioli, carpaccio di salmone, insalate di pomodori, patate al cartoccio e pollo arrosto.

Olio extravergine di oliva Rumignana 

Dalla cultivar Rumignana, nasce un extravergine bio dal fruttato intenso. All’olfatto è deciso e avvolgente, con sentori vegetali di carciofo e cicoria, cui si aggiungono spiccate note di pepe nero, in bocca è ampio e di carattere, con toni di lattuga, cardo di campo ed erbe balsamiche.

Ideale in cucina per antipasti di funghi porcini, bruschette con pomodoro, carpaccio di pesce Spada, insalate di carciofi, zuppe di asparagi, primi piatti con tonno e carni rosse.

L’olio extravergine di Tamaro è acquistabile online su OlivYou.com

Copyright © 2019 OlivYou Magazine by OLIVYOU S.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.