Gaiatto e la sfida del lago di Como

Lago di Como

Il Lario o lago di Como, nominato come il più bello al mondo è un luogo magico ricco di piccole realtà di eccellenza.

Massimiliano Gaiatto, imprenditore e grande appassionato di olio extravergine, insieme alla moglie Luciana ha deciso di recuperare gli antichi terrazzamenti di ulivi e di produrre con amore e dedizione l’olio extravergine di oliva Dop Laghi Lombardi Gaiatto.

Un impegno, una passione

Una sfida importante: il territorio difficile da coltivare, un clima complesso e particolare, non hanno spaventato i due coniugi che si sono lanciati in questo progetto con forza e determinazione.

Lo stesso Massimiliano quando parla dell’agricola dice “Noi percepiamo questi problemi come stimolanti sfide“. Sfide che hanno portato la famiglia a creare un olio extravergine di oliva fine e di altissima qualità.

Insieme a Massimiliano e Luciana collabora Herman, amico anche lui appassionato dell’olivicoltura moderna.

L’agricola Gaiatto opera nel mondo dell’olio extravergine dal 2005. Massimiliano e Luciana acquistarono alcuni terreni in stato di estremo abbandono dal 1960. Iniziarono la coltivazione delle cultivar Frantoio, Leccino, Bianchera e Pendolino in modo da conferire territorialità all’olio extravergine di oliva.

L’idea di partenza era quella di creare un uliveto per soddisfare il fabbisogno famigliare producendo poco olio ma di altissima qualità.

Massimiliano studiò molto le fasi di lavorazione e l’assaggio per poter arrivare a produrre un olio extravergine di alto livello e divenne assaggiatore ufficiale nel 2006: “Nel corso di questi anni le nostre competenze si sono affermate frequentando corsi formativi in pratiche agronomiche, potature, sistemi di raccolta e continuamente siamo impegnati in aggiornamenti che ci indirizzano verso l’utilizzo di moderne tecniche di conduzione degli oliveti, senza trascurare di confrontarci con chi, prima di noi si è dedicato alla coltivazione dell’olivo”

Con il passare degli anni, la sua passione si fece sempre più forte e decise di espandere l’uliveto arrivato oggi a 7 ettari. Il rispetto per l’ambiente e la natura sono la priorità per la famiglia Gaiatto che, grazie a questo amore riesce ad equilibrare le esigenze delle piante e le potenzialità del terreno.

La salvaguardia del territorio

“Ci muoviamo in sinergia in questo ambiente, con il nostro lavoro e tanta, tanta passione. L’olio che ricaviamo esprime tutto questo”

Il Lago di Como, i terreni perfettamente rivolti a sud, i venti Breva e Tivano, il lavoro meticoloso e la ricerca determinano un terroir unico ed esclusivo. Il microclima molto particolare consente una coltivazione che privilegia un’alta percentuale di acido oleico e di polifenoli che contribuiscono ad esaltare le caratteristiche salutari dell’olio.

Il territorio del lago di Como è estremamente difficile da coltivare e richiede la raccolta delle olive esclusivamente a mano visto che non si può adattare alla meccanizzazione. Un impegno che viene ripagato dall’olio extravergine che si ricava. Grazie alla coltivazione del territorio e al recupero di terreni abbandonati i pendii sono stati messi in sicurezza e hanno contribuito a conferire un fascino molto particolare al paesaggio, unico al mondo.

L’olio extravergine del Nord

“Gli ulivi che abbiamo piantato e un centinaio di piante che abbiamo trovato nelle proprietà hanno contribuito a mantenere e sostenere queste terre dure” .

Il multivarietale “Tondello” Dop Laghi Lombardi è ottenuto da Frantoio, Leccino, Bianchera e Pendolino

IL TONDELLO: l’olio extravergine di oliva è uno degli oli prodotti più a nord d’Italia tra i 410 mt e i 460 mt. Una vera e propria sfida che ripaga la famiglia Gaiatto di un olio di estrema qualità, vincitore di numerosi premi fra cui le tre foglie del Gambero Rosso. Quest’olio extravergine di oliva rappresenta a pieno l’eccellenza di un territorio. Il lavoro e la passione degli olivicoltori del lago di Como. Il gradevole amaro e piccante rendono il “Tondello” perfetto per  i piatti a base di carne rossa, per la preparazione dei sughi ma anche per un bel piatto di pesce crudo.

Il multivarietale “Roncaccio” è ottenuto da Frantoio e Leccino

IL RONCACCIO: l’olio extravergine di oliva il Roncaccio è ricco di acido oleico grazie alla coltivazione estrema degli uliveti. E’ un olio, come il “Tondello” che richiede amore e spirito di sacrificio per il territorio sempre dovuto alle condizione dell’ambiente circostante. Un extravergine perfetto per le insalate e i piatti a base di pesce visto il suo gusto fruttato medio.

Copyright © 2017 OlivYou Magazine by OLIVYOU S.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.