Frantoio Gaudenzi, un’antica passione per l’extravergine!

La storia della realtà Gaudenzi, è quella di una famiglia la cui grande passione è fare olio. Una passione che gli ha consentito oggi di essere soddisfatti ed orgogliosi del loro lavoro. Dal 1950, quando Vittorio Gaudenzi fondò il frantoio, sono cambiate molte cose all’interno dell’agricola familiare. Quello che non è cambiato è l’amore e il rispetto per le piante, per l’olio e la consapevolezza che un extra vergine di qualità è frutto di un accurato lavoro e di un profondo impegno.

La storia

Nel 1950, la famiglia Vittorio Gaudenzi, allora ventiseienne, si trovò vittima della crisi che la seconda guerra mondiale aveva causato, lasciando le terre in un profondo stato di povertà. La piccola realtà agricola possedeva pochi capi di bestiame e qualche metro di terra coltivabile che Vittorio gestiva insieme ai suoi fratelli. Il raccolto era appena sufficiente a mantenere la famiglia che raramente riusciva a vendere qualcosa.

Mossi allora dalla voglia di rinascita che si era rapidamente infusa in Italia nel dopoguerra, i fratelli decisero di prendere in gestione il “Molino di Cipolla”, un antico frantoio affacciato sulle rive del fiume Clitunno. Arrivò il successo, tanto che appena tre anni dopo, Vittorio e i suoi fratelli fondarono l’attuale frantoio, fornendosi della massima tecnologia disponibile per l’epoca.

Gaudenzi
Vittorio Gaudenzi e i fratelli all’interno dell’antico frantoio

La famiglia Gaudenzi

La famiglia Gaudenzi si trova a Pigge, vicino Trevi, in una delle zone più vocate dell’Umbria. La realtà agricola è cresciuta costantemente grazie all’acquisto di oliveti e alle innovazioni tecnologiche apportate all’impianto di estrazione e alla crescita delle nuove generazioni del frantoio Gaudenzi, fondato dal Nonno Vittorio.

Dal 1994 la società è stata guidata con grande passione da Francesco e Rossana che oggi stanno lasciando sempre più spazio ai figli Stefano e Andrea, al lavoro anche su un loro progetto personale con l’impianto di nuovi oliveti in zone diverse della regione.

Le oltre 20.000 piante di Leccino, Frantoio e Moraiolo ad oggi appartenenti dal Frantoio Gaudenzi si trovano nei terreni storicamente, culturalmente e naturalmente vocati per l’olivicoltura.

Gaudenzi
Francesco, Rossana, Stefano e Andrea Gaudenzi

L’evoluzione del frantoio

Nel 1994 nasce la prima etichetta e comincia la ricerca  della qualità. Sia in uliveto che in frantoio vengono introdotte tecniche all’avanguardia volte ad innalzare il livello qualitativo del prodotto. Viene inaugurata la nuova sede, un luogo dove poter accogliere la clientela e dove poter trasmettere tutta la passione che li ha portati fin qui.

Nel 1998 sostituiscono il vecchio impianto con un ciclo continuo combinato al sistema dello sgocciolamento, meglio conosciuto come sistema Sinolea nel frattempo si provvede ad aumentare la superficie aziendale fino ad arrivare agli attuali 21 ha di oliveti specializzati dai quali si producono le tre selezioni di extra vergine proposte. Questi sono i motivi che hanno permesso all’azienda di essere tra i primi in Umbria, ottenendo la certificazione secondo la Denominazione d’Origine Protetta D.O.P. Umbria.

Nel frattempo anche Stefano e Andrea diventano membri attivi del frantoio e danno vita ad un nuovo progetto che li ha portati a piantare altri ulivi caumentando la produzione annuale e salvaguardando la tipicità dell’olio del Frantoio.

La raccolta delle olive

La collaborazione con l’Università di Perugia

Durante gli anni comincia la collaborazione con l’università di Perugia e il Frantoio Gaudenzi diventa un polo di ricerca finalizzato allo sviluppo di nuove tecniche di estrazione al fine di aumentare la qualità dell’olio. Con il professor Maurizio Servili lavorano insieme per rendere l’extravergine sempre più qualitativo, non solo dal punto di vista organolettico, ma anche per il contenuto di polifenoli e altre sostanze benefiche per la salute contenute in esso.

Si estende il territorio..

Nel 2014 è stata ampliata la superficie coltivata: 10 nuovi ettari di oliveto specializzato sono stati afitattati nella zona del frantoio. I nuovi olivi, facenti parte delle stesse cultivar degli ulivi di proprietà, sono stati interamente gestiti dal punto di vista agronomico dalla famiglia Gaudenzi.

Questi hanno permesso di aumentare la propria la produzione nei raccolti successivi, mantenendo gli standard abituali di qualità e andando incontro alle esigenze di clientela sempre più ampia ed estremamente fidelizzata, frutto di strategie commerciali che hanno puntato a creare rapporti diretti e trasparenti con i consumatori, molti dei quali acquistano direttamente.

Chi assaggia l’olio di Gaudenzi una volta, difficilmente poi ci rinuncia.

Gaudenzi
Gli uliveti all’interno del territorio

Gli oli extravergine di oliva

II 21 ettari di oliveto di proprietà si trovano nel cuore della Dop Umbria, Colli Assisi Spoleto, e le varietà di olivo presenti sono quelle tipiche della zona: Moraiolo, Frantoio e Leccino, che vengono coltivati biologicamente in modo da garantire la genuinità degli oli.

Tra gli oli extravergine di oliva Dop figurano il Seven, un mix delle principali varietà provenienti dagli uliveti situati intorno al lago Trasimeno; l’89/93 un blend ottenuto con olive di tipo San Felice, unite a una piccola parte di Moraiolo e il Dop Casalontana che prende il nome dell’uliveto storico del Frantoio Gaudenzi.

1950, Chiuse di Sant’Arcangelo e 6 Novembre

Nel cuore della DOP Umbra, nelle vicinanze di Trevi, nasce l’olio extravergine di oliva “1950” di Frantoio Gaudenzi. È proprio nel 1950 che nonno Vittorio acquista l’antico frantoio, dando vita al prodotto classico dell’azienda, l’olio extravergine “1950”.

Quando Francesco e Rossana iniziano a gestire l’azienda, acquistano un uliveto composto esclusivamente da ulivi Moraiolo che si trovano ai margini del bosco nei pressi di un’antichissima chiesetta che prende il nome da Sant’ArcangeloDa qui nasce l’omonimo olio. L’altitudine e l’esposizione solare delle piante, ne fanno uno dei migliori extravergine del frantoio.

Nel 2008 scompare nonno Gaudenzi e due anni dopo, in occasione del sessantesimo anniversario dell’attività da lui fondata, nasce l’extravergine“6 Novembre” in memoria di Vittorio è in riferimento alla sua data di nascita. E’ l’olio preferito dalla famiglia Gaudenzi.

Gaudenzi
Olio extravergine di oliva Quinta Luna

Olio extravergine d’oliva Quinta Luna

L’olio inserito da Flos Olei nella ‘’Top 20 mondiale” per ben tre volte.

Quinta Luna è un pò l’etichetta bandiera del Frantoio. Dal fruttato medio è un blend di varietà Frantoio, Moraiolo e Leccino. E’ diventato l’extra vergine più richiesto dalla clientela familiare. Per questo l’azienda ha deciso di mettere in commercio anche la lattina da 3 litri di Quinta Luna, per poter assecondare in maniera migliore le richieste dei clienti più che fidelizzati.

Quinta Luna Day 

Ogni anno, inoltre, si svolge il Quinta Luna Day: gli chef di dieci famosi ristoranti d’Italia, da Roma fino alla Marga Trevigiana, creano ciascuno un piatto ispirato all’olio.

L’olio extravergine di Frantoio Gaudenzi è acquistabile online su OlivYou.com

Copyright © 2019 OlivYou Magazine by OLIVYOU S.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.